SoloRiformisti nasce dall’iniziativa di un gruppo di amici convinti che il nostro Paese abbia bisogno di un riformismo radicale. Mercato, merito e responsabilità ne devono essere i capisaldi. Nella vita dei cittadini c’è troppo Stato. Il Governo, oltre a dimostrare ogni giorno la sua incompetenza, sta creando un’ulteriore voragine nei conti pubblici e sta riportando in auge l’ ideologia statalista cancellando anche quel poco che era stato fatto sulla strada della modernizzazione. Inaccettabile poi la politica che viene fatta in tema di diritti civili e per la collocazione internazionale del Paese. Serve una reazione che parta dal basso e faccia comprendere la gravità della situazione. La nostra iniziativa vuole essere un piccolo contributo su questa strada. Filippo Buccarelli, docente di sociologia dell’Università di Firenze, è il direttore del nostro giornale. Con lui economisti, storici, giornalisti e cittadini che hanno voglia di discutere e riflettere insieme, senza gridare e senza rifiutare la realtà e la sua complessità.


La space economy

di

Le innovazioni spaziali, durante il primo stadio delle esplorazioni cosmiche, hanno contribuito alla creazione di migliaia di prodotti, tra cui: microcircuiti, computer portatili, dispositivi sanitari, telefoni cellulari e relative fotocamere, schermi a cristalli liquidi, sistemi wireless

Leggi

Verso un’escalation della guerra?

di

La guerra in Ucraina è uno spartiacque per un “nuovo ordine mondiale” che non si è più ridefinito dalla caduta del Muro. I movimenti per la pace devono porsi nuovi obiettivi, agire su fronti diversi, rivendicare un ruolo pubblico a livello nazionale ed europeo

Leggi

Autonomia regionale e finanziamento delle regioni

di

L’esperienza delle Regioni è stata piuttosto deludente. L’autonomia differenziata potrebbe servire a rilanciare l’Istituto ma serve una riforma complessiva della finanza regionale.

Leggi

Hirschman, una biografia intellettuale

di

Come altri ebrei della sua generazione, Hirschman si è trovato da adolescente nel turbine della persecuzione nazista. Ma non andò a cercare rifugio e salvezza in uno dei Paesi non travolti dalla barbarie. Si oppose e lottò.

Leggi

Verso il partito unico dei liberal-democratici e riformisti

di

Convention a Milano con tutto il mondo liberale chiamato a raccolta. Ospiti d’onore Renzi e Calenda. Che accolgono l’invito della formazione politica unitaria e delineano una “road map” per la sua definizione

Leggi

L’arresto di Messina Denaro

di

Trenta anni fa non c’erano gli strumenti istituzionali e operativi per una piena cooperazione investigativa tra Milano e Palermo, per cui non fu possibile affrontare con con una visione unitaria Tangentopoli e mafia-appalti anche quando (spesso) le imprese nazionali coinvolte erano le stesse.

Leggi

Tasse aggiuntive sugli “extraprofitti”?

di

Il vero punto è che se le aziende producono profitti «extra» (e se i prezzi al consumo aumentano), lo Stato, senza ricorrere ad alcun prelievo speciale, già ottiene di conseguenza delle entrate extra.

Leggi

Un decreto da rivedere

di

Il Decreto sulle ONG è volutamente scritto in modo fumoso per conciliare le esigenze della realtà con quelle della propaganda. Ma così non si governa.

Leggi

L’autonomia differenziata e la Toscana

di

Non è saggio disarticolare un Paese ma è fondamentale rappresentare unitariamente una pluralità di condizioni e di culture da governare promuovendo eguaglianza diffusa e parità di chances. Se il gioco si fa duro, la Toscana assuma una funzione moderatrice

Leggi

Guerra in Ucraina: a che punto siamo?

di

La guerra si è cronicizzata. Vittime civili e militari cadranno sempre più numerose sui molteplici fronti di battaglia. La situazione è giunta a un punto tale che nessuno può più fare un passo indietro, pena il rischio di rovesciamenti interni incontrollabili

Leggi

Ucraina, scontro sulla civiltà, non tra civiltà

di

Le culture, le civiltà, le organizzazioni sociali non sono equivalenti; il che non significa ovviamente non riconoscere o combattere le civiltà diverse, ma ammettere che va difeso e sostenuto il diritto di una comunità a fruire di un sistema che garantisca la democrazia politica, le libertà civili e il libero mercato.

Leggi

Russia/Ucraina: la maledizione da Impero e il destino nel nome

di

Recensione a: F. Leonardi, Nel cuore dell’Eurasia. Storia di Russia e Ucraina, Aracne, Roma 2022, pp. 126,  12,00.

Leggi

Hai voluto la bicicletta, Giorgia? Pedala

di

Una volta al governo la Meloni ha abbandonato i toni barricadieri di quando era all’opposizione. Ora privilegia la tenuta dei conti. Ma gli alleati prendono le distanze e le proteste salgono di tono.

Leggi